Main Page Sitemap

Lotto 6 novembre


A Treviso modifica modifica wikitesto Tra il 1503 e il 1504 è documentato per la prima volta come pittore a Treviso, dove ottenne le sue prime commissioni di rilievo e i primi successi personali.
Giorgio Vasari, Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori, Firenze, 1568, isbn non esistente.Libro di spese diverse, cioè il suo registro personale di entrate e uscite, tenuto negli ultimi anni di vita.Si risollevò dalla mancata vendita ottenendo in città varie commissioni: nel 1551 dipinse per la chiesa ortodossa di Sant'Anna dei Greci tre tavole in stile iconico bizantino inserite nel primo registro dell' iconostasi : la Visitazione di Sant'Elisabetta, la Santa Veronica e l' en ej de loto gewon Angelo che.I dipinti rimasero però invenduti, e l'anno successivo gli vennero spediti ad Ancona.Nella stessa schedina è possibile scegliere più tipologie di estrazione: 10 e Lotto Ogni 5 Minuti.Fu l'inizio di un soggiorno di ben tredici anni nella città orobica, il momento più felice e fecondo della sua carriera.Visti i documenti è chiaro che tra gli anni '20 e '40 Lotto fu vicino o frequentò ambienti interessati al pensiero Luterano e quindi considerati eretici, ma in che misura egli vi aderì (visto anche ben poco traspare dalle poker machine en ligne gratuit 3d sue opere) non ci è dato.In modo tale da non intralciare il corretto inizio allorario previsto.
Il 17 dicembre 1545 tornò quindi a Venezia.Solo per il 10eLotto con estrazione legata al Lotto, nei giorni di concorso Lotto (martedi, giovedi e sabato) il gioco è chiuso dalle 19:30 alle 21:30.Anche in questo caso dovette avere un ruolo importante l'esempio del Sacro Monte di Varallo.Per prepararsi la strada e ingraziarsi ancora una volta i domenicani, in quell'anno dipinse il Ritratto del Frate Guardiano del convento di Zanipolo ( Museo civico, Treviso e poi tornò nella propria città natale, senza tuttavia interrompere i rapporti con i committenti lombardi, destinati.Lingresso è consentito ai gruppi di massime 25 persone.Di quest'ultimo si è scoperta l'identità: si tratta di Broccardo Malchiostro, giovane ecclesiastico, segretario del vescovo Bernardo de' Rossi, come mostrano i fiori di cardo ricamati sulla tenda di broccato, presenti nello stemma dell'effigiato, e dal gioco di parole dato da "broccatocardo-Broccardo".Tra il 1519 e il 1522 realizza il Polittico di Ponteranica nella chiesa dei santi Vincenzo e Alessandro.Contemporanea è la Pala di Santo Spirito, nell'omonima chiesa bergamasca, e di analogo impianto, anche se con una rappresentazione più complessa; nel san Giovannino si può vedere un riferimento a Raffaello, mentre saranno di ispirazione per Correggio gli angeli che fanno corona alla Madonna.Lo stesso Lotto aveva ereditato con testamento del ttrezzi dello scultore Gian Cristoforo Romano.Il genio inquieto del Rinascimento, catalogo della mostra, Bergamo 1998.




Sitemap